Antonino Cannavacciuolo ad Identità Expo


Posted on 3rd September, by Hotel Villa Crespi in eventi, In Evidenza Home Page. No Comments

Antonino Cannavacciuolo ad Identità Expo

Il firmamento di EXPO 2015 si arricchisce delle due stelle Michelin di Antonino Cannavacciuolo.

Dal 19 al 23 agosto, Antonino Cannavacciuolo è stato protagonista di Identità Expo S. Pellegrino, la manifestazione culinaria che vede protagonisti i migliori Chef stellati del panorama italiano e internazionale. Ambasciatore ufficiale dell’Esposizione Universale, Antonino ha scelto di utilizzare ingredienti semplici proprio per onorarne il tema “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”: “La lotta allo spreco inizia dalla cucina, gli scarti non esistono, chi conosce davvero questo mestiere usa tutto”.

Nei cinque giorni a lui dedicati, i presenti hanno potuto gustare il menù proposto per l’occasione: Baccalà alla pizzaiola, maionese di acqua di polipo; Pasta mischiata con patate e cozze; Parmigiana di melanzane con colatura di provola; Bounet.

Durante la sua presentazione ufficiale, lo Chef di Villa Crespi si è detto impressionato dal grande afflusso di persone: “Expo è un’esplosione di energia! È l’occasione giusta per far conoscere l’eccellenza dei nostri prodotti, se ci riusciremo, daremo un duro colpo al mercato delle pallide imitazioni che circolano fuori dal nostro Paese.” Come ogni Chef ambassador presente a EXPO 2015, Antonino Cannavacciuolo ha scelto un ingrediente che fosse in grado di rappresentarlo: “Ho pensato al limone per i tanti usi che se ne possono fare. Per la tradizione campana, questo alimento è tutto: un medicinale, un dessert, un rinfrescante, un aroma.”

Con la sua energia incontenibile e l’estro campano unito al rigore piemontese, Antonino rappresenta quella commistione di sapori, culture e tradizioni che è il cuore pulsante di EXPO 2015. Un giudizio finale? “EXPO è come un babà, e il babà è una cosa seria.”





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



La Nostra Filosofia

...il Mediterraneo, in visita al lago, s'innamorò delle Alpi e decise di portar loro in dote i suoi preziosi sapori... Antonino Cannavacciuolo Grand Chef Relais & Chateaux

La fondazione Calderara: il museo d’arte sul lago d’Orta

La fondazione Calderara nacque il 10 gennaio 1979 per volontà del pittore Antonio Calderara che già ancora quando era in vita decise di aprire...

Il gorgonzola novarese

Il formaggio Gorgonzola è sicuramente ciò che possiamo definire “orgoglio Italiano”; un prodotto d’eccellenza con una forte identità culturale, tipico del nord, riconosciuto dall’Unione...

Il cachemire e il tessile attorno al lago d’Orta

Nella zona della Valsesia sono numerose le aziende specializzate nel cachemire e nei tessuti di lusso. A guidare queste realtà un unico denominatore comune:...

Laveno e il suo presepe sommerso

Nel comune di Laveno Mombello, situato in un’insenatura del Lago Maggiore con vista suggestiva sulle isole Borromee e sull’intera catena del Monte Rosa, è...

La montagna tra i due laghi: il Mottarone

Con i suoi 1.491 metri d’altitudine, il Mottarone divide il Lago d’Orta dal Lago Maggiore ed è per questo conosciuto come la montagna dei...

Villa Crespi in GQ Usa

A member of Relais & Chateaux, Villa Crespi is so much more than a luxury hotel lying above Orta, the most romantic of all...

La grappa novarese

Presso il Relais et Chateaux Villa Crespi organizziamo visite private e per piccoli gruppi alla Casa Francoli di Ghemme, per far conoscere ai nostri...