Come cucinare e gustare il tartufo: le ricette dello chef Cannavacciuolo


Posted on 28th November, by Hotel Villa Crespi in eventi, In Evidenza Home Page. No Comments

Come cucinare e gustare il tartufo: le ricette dello chef Cannavacciuolo

Il tartufo e Antonino Cannavacciuolo
…Come cucinare gustare al meglio il sapore e l’aroma del tartufo….

La collaborazione tra Villa Crespi e la Locanda del Pilone, ha dato a Cannavacciuolo l’occasione perfetta per approfondire ed integrarsi al meglio in quella che è la pregiata realtà del tartufo d’Alba.

Con la maestria e la grazia che lo distinguono, Antonino, riesce a creare portate affascinanti ed intriganti rese più che mai raffinate dal profumo e la grazia del sapore del tartufo bianco.

Come tipico della sua filosofia e del suo stile, lo Chef Antonino Cannavacciulo abbina quanto offerto dalla terra delle Langhe ai profumi del Mediterraneo, giocando e divertendosi a stuzzicare i palati dei commensali con proposte che dal periodo autunnale sono rese più che mai singolari dalla raffinatezza dei tartufi.

Contrariamente a quanto si possa pensare, i tartufi, non si trovano soltanto in Piemonte, ma in molte altre regioni d’Italia; Cannavacciuolo prediligie per la sua scuola di cicina trapiantata nelle Langhe, tartufi piemontesi, in particolar modo quelli provenienti dalla zona di Alba.

I tartufi crescono prevalentemente nei luoghi più umidi, dalle boscaglie ai fossi, ma quelli maturati nelle dolci e soavi colline delle Langhe, a differenza di quelli provenienti da zone pietrose e sassose hanno un sviluppo più naturale che gli consente di raggiungere una forma più regolare e di conseguenza, un maggior valore commerciale.

Grazie alla caratteristica composizione organolettica del territorio questi tartufi possono considerarsi unici nella forma, nel sapore e nel profumo: insieme di caratteristiche che li rendono “eletti” tra gli ingredienti ed i gusti dello Chef.

Per la scelta dei prodotti migliori, Antonino si rivolge a un “trifolau” di fiducia (ossia cercatore di tartufi, che conosce le zone migliori, evita i cani che possono danneggiare il prezioso fungo ipogeo (Tuber magnum Pico) e lo mantengono nelle migliori condizioni fino alla consegna.

I migliori tartufi, come le gemme più preziose, ad arricchire magiche portate…il tutto proposto nel Ristorante di Villa Crespi e alla Locanda del Pilone….regni incontrastati dalla mano e la fantasia di Cannavacciuolo





Leave a Reply



La Nostra Filosofia


...il Mediterraneo,
in visita al lago,
s'innamorò delle Alpi e
decise di portar
loro in dote
i suoi preziosi sapori...

Antonino Cannavacciuolo
Grand Chef
Relais & Chateaux

Miasino Jazz festival sul lago d’Orta

Sulle alture del Lago d’Orta, il piccolo comune di Miasino, a pochi chilometri da Villa Crespi, ospita ad agosto il Miasino Jazz festival presso...

Giro in barca al tramonto con aperitivo

Il motivo per cui il Lago d’Orta è stato annoverato tra i laghi più romantici d’Italia è facilmente intuibile non appena lo si scorge.

Un...

Esperienza in cucina: un percorso multisensoriale con la brigade

Sul lago d’Orta, Antonino Cannavacciuolo apre le porte della sua cucina stellata a curiosi, esperti, amanti del gourmet e a chiunque voglia condividere due...

GALA’ LIRICO SOTTO LE STELLE

Galà lirico sotto le stelle: un evento originale e prestigioso animerà la serata di venerdì 28 luglio a Miasino  alle ore 21.00.

Per la prima...

Giro in mongolfiera con vista del lago d’Orta

Il lago d’Orta è una perla incastonata tra i monti, un luogo da mille sfumature da scoprire.

È possibile infatti osservare il lago e tutto...

Wake surf sul lago d’Orta

Per gli appassionati dell’acqua e degli sport all’aria aperta e per tutta la famiglia l’emozione di cavalcare “l’onda” con lo sport più ricercato sul...

Matrimonio in vetta alla Capanna Margherita sul Monte Rosa

A 4.554 metri di altitudine sul Monte Rosa svetta il rifugio più alto d’Europa, nella Valsesia, dedicato alla regina Margherita di Savoia, illustre ospite...