“TORRE DI BUCCIONE”, la storia attorno a Villa Crespi – Lago d’Orta


Posted on 22nd June, by Villa Crespi in territorio. No Comments

“TORRE DI BUCCIONE”, la storia attorno a Villa Crespi – Lago d’Orta

Il 01 luglio 2012 la “Torre di Buccione“, sarà protagonista di una giornata prologo dell’evento “Medioevo sul Lago d’Orta” che si terrà ad Orta San Giulio dal 06 luglio 2012.

 

Questa giornata è dedicata alla Torre e alla possibilità di conoscerla da vicino: situata in una collina che domina il lago d’Orta ha un’altezza di 23,20m, ed un interessante passato storico-culturale.

Nella giornata, saranno possibile delle visite guidate al sito, e in pre-serata si terrà un concerto di musica medioevale.

La torre, comunemente chiamata “Torre di Buccione” per il suo elemento maggiormente visibile, era in origine un vero e proprio castello.

 

Si è a conoscenza di documenti riguardanti il castello a partire dal Duecento.

 

Architettura, e passato della torre:

La Torre di Buccione faceva parte di un fitto sistema di fortificazioni poste a salvaguardia dell’indipendente borgo di Orta: era infatti munita di una campana con cui veniva allarmata la popolazione in caso di pericolo.

Internamente la torre risulta suddivisa in quattro piani da soppalchi di legno, collegati tra loro da scale a pioli.

Il soffitto dell’ultimo piano è costituito da una volta in muratura a crociera, sulla quale poggia il pavimento del piano di vedetta.

Al piano inferiore della torre si apre l’attuale ingresso ottocentesco, mentre l’ingresso originario si trovava a circa sette metri di altezza. Il secondo e terzo piano accoglievano la guarnigione, invece al quarto piano si trovava la cella da cui si difendeva l’ingresso lanciando sassi.

 

Come arrivare:

In auto: dalla A26, uscita di Arona. Proseguire in direzione Borgomanero-Gozzano, svoltando a destra in corrispondenza del bivio per Armeno-Mottarone. Il colle dove sorge la torre si noterà facilmente sulla sinistra, in corrispondenza di una cava ancora attiva.

 

Vi aspettiamo sul lago d’Orta…





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



La Nostra Filosofia

...il Mediterraneo, in visita al lago, s'innamorò delle Alpi e decise di portar loro in dote i suoi preziosi sapori... Antonino Cannavacciuolo Grand Chef Relais & Chateaux

La fondazione Calderara: il museo d’arte sul lago d’Orta

La fondazione Calderara nacque il 10 gennaio 1979 per volontà del pittore Antonio Calderara che già ancora quando era in vita decise di aprire...

Il gorgonzola novarese

Il formaggio Gorgonzola è sicuramente ciò che possiamo definire “orgoglio Italiano”; un prodotto d’eccellenza con una forte identità culturale, tipico del nord, riconosciuto dall’Unione...

Il cachemire e il tessile attorno al lago d’Orta

Nella zona della Valsesia sono numerose le aziende specializzate nel cachemire e nei tessuti di lusso. A guidare queste realtà un unico denominatore comune:...

Laveno e il suo presepe sommerso

Nel comune di Laveno Mombello, situato in un’insenatura del Lago Maggiore con vista suggestiva sulle isole Borromee e sull’intera catena del Monte Rosa, è...

La montagna tra i due laghi: il Mottarone

Con i suoi 1.491 metri d’altitudine, il Mottarone divide il Lago d’Orta dal Lago Maggiore ed è per questo conosciuto come la montagna dei...

Villa Crespi in GQ Usa

A member of Relais & Chateaux, Villa Crespi is so much more than a luxury hotel lying above Orta, the most romantic of all...

La grappa novarese

Presso il Relais et Chateaux Villa Crespi organizziamo visite private e per piccoli gruppi alla Casa Francoli di Ghemme, per far conoscere ai nostri...