La famiglia Crespi e il villaggio “Crespi” d’Adda


Posted on 17th September, by Villa Crespi in In Evidenza Home Page, territorio. No Comments

La famiglia Crespi e il villaggio “Crespi” d’Adda

Cristoforo Benigno Crespi, realizzatore e proprietario di Villa Crespi ad Orta San Giulio, realizzò a fine ottocento con il figlio Silvio Benigno un moderno “ Villaggio Operaio” lungo la riva bergamasca del fiume Adda: il villaggio Crespi d’Adda.

Cristoforo Benigno Crespi,  industriale cotoniero lombardo, costruì il Villaggio attorno alla sua Fabbrica con lo scopo di realizzare un piccolo “mondo perfetto” provvedendo ai bisogni  e alle necessità dei suoi dipendenti .

Solo coloro che lavoravano nell’opificio potevano vivere nel villaggio, e per i  lavoratori, venivano messi a disposizione:  una casa con orto e giardino, una Chiesa, una Scuola, un lavatoio, un cimitero e una dimora chiamata “dopolavoro” per le attività di svago e relax.

In questo piccolo mondo perfetto il padrone “regnava” dal suo castello, un’imponente Villa Padronale in stile medioevale, il suo moderno “feudo industriale”.

Il “Villaggio Crespi” fa parte dal 05 Dicembre 1995 della Lista del Patrimonio Mondiale Protetto dall’Unesco, in quanto “Esempio eccezionale del fenomeno dei villaggi operai, come il più completo e meglio conservato del Sud Europa”.

Interessante curiosità: Il Villaggio Crespi d’Adda è stato il primo paese in Italia ad essere dotato di illuminazione pubblica con il sistema moderno Edison.

L’eleganza e la signorilità di Benigno Crespi, dopo Villa Crespi, nuovamente espresse in un sito di significativa importanza…

 

DOVE SI TROVA IL VILLAGGIO CRESPI D’ADDA:

Il Villaggio Crespi d’Adda è frazione di Capriate San Gervasio, in provincia di Bergamo, al confine con la provincia di Milano.

COME RAGGIUNGERE IL VILLAGGIO CRESPI D’ADDA:

TRAMITE AUTOSTRADA (raccomandato)

Autostrada Milano-Bergamo: uscite al casello di Capriate, che dista da Crespi 2,5 km. Dal casello è sufficiente seguire le indicazioni per Crespi d’Adda.

 

 





Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *



La Nostra Filosofia

...il Mediterraneo, in visita al lago, s'innamorò delle Alpi e decise di portar loro in dote i suoi preziosi sapori... Antonino Cannavacciuolo Grand Chef Relais & Chateaux

La fondazione Calderara: il museo d’arte sul lago d’Orta

La fondazione Calderara nacque il 10 gennaio 1979 per volontà del pittore Antonio Calderara che già ancora quando era in vita decise di aprire...

Il gorgonzola novarese

Il formaggio Gorgonzola è sicuramente ciò che possiamo definire “orgoglio Italiano”; un prodotto d’eccellenza con una forte identità culturale, tipico del nord, riconosciuto dall’Unione...

Il cachemire e il tessile attorno al lago d’Orta

Nella zona della Valsesia sono numerose le aziende specializzate nel cachemire e nei tessuti di lusso. A guidare queste realtà un unico denominatore comune:...

Laveno e il suo presepe sommerso

Nel comune di Laveno Mombello, situato in un’insenatura del Lago Maggiore con vista suggestiva sulle isole Borromee e sull’intera catena del Monte Rosa, è...

La montagna tra i due laghi: il Mottarone

Con i suoi 1.491 metri d’altitudine, il Mottarone divide il Lago d’Orta dal Lago Maggiore ed è per questo conosciuto come la montagna dei...

Villa Crespi in GQ Usa

A member of Relais & Chateaux, Villa Crespi is so much more than a luxury hotel lying above Orta, the most romantic of all...

La grappa novarese

Presso il Relais et Chateaux Villa Crespi organizziamo visite private e per piccoli gruppi alla Casa Francoli di Ghemme, per far conoscere ai nostri...